Antonio Piscitelli è autore di numerosi saggi apparsi in alcune storiche riviste pubblicate in Campania e circolanti su tutto il territorio nazionale: “Critica letteraria”, “il tetto”, “Guida ai libri”, “Meridione”, “Resistoria”. Sue recensioni sono apparse sul magazine on line “LaRecherche.it”. Per le edizioni Guida ha pubblicato i romanzi Come le fate, Si dà il caso e Zacinto mia; per le Edizioni Scientifiche Italiane (ESI) ha dato alle stampe i romanzi Dentro una passione e Il piccolo angelo guardiano. È tra gli autori dei volumi multipli L’onda della libertà e «Tracce» di Novecento, entrambi apparsi nella collana “La memoria narrata” diretta da Guido D’agostino, Ugo Maria Olivieri, Mario Rovinello e Paolo Speranza. Premiato dalle giurie del concorso “Tulliola - Renato Filippelli” per i romanzi “Zacinto mia” e “Dentro una passione”; il medesimo riconoscimento è andato al saggio multiplo L’onda della libertà. Con Guido D'Agostino, Francesco Divenuto e Mario Rovinello ha curato il volume collettivo "Napoli - 14 voci e uno sguardo in giro per la città", ESI 2018; il libro contiene una sua riflessione sull'ooera di Elena Ferrante